Missione Pianeta: il videogioco gratuito che fa del bene al pianeta con Legambiente

​ possibile creare un prodotto di intrattenimento gratuito, che possa non solo fare divertire chi lo utilizza ma anche raccogliere fondi e sensibilizzare gli utenti? Insomma, può esistere i charitainment?

È questa la sfida lanciata da Gladio Games,​ una realtà Italiana indipendente che si occupa dello sviluppo di videogiochi Lo studio, fondato da Marco Mignano e Romeo Violini, pensa di sì. Per questo ha deciso di dedicare il proprio tempo e le proprie risorse ad un progetto che sia totalmente pro bono, ma che possa combinare innovazione e intrattenimento per supportare concretamente la salvaguardia del pianeta.

Il mondo dei videogiochi e quello degli influencer si uniscono quindi in “Missione Pianeta”, cercando di fare la differenza e portando il mercato dei videogiochi per smartphone, che ​ha portato ricavi per ​76,7 miliardi​ di dollari, ​a sposare la causa sociale di Legambiente. Con più di​ 2,2 miliardi​ di utenti attivi nei videogiochi su smartphone registrati nel 2020, l’idea della studio è che non sia necessario cambiare nulla nelle abitudini di videogiocatori, solo far passare un messaggio molto chiaro: “puoi divertirti a giocare facendo del bene a costo zero”

Come funziona Missione Pianeta:

MissionePianeta (​https://gladiogames.com/missione-pianeta)​ è un gioco per smartphone che sarà totalmente gratuito e scaricabile su tutti i dispositivi iOS e Android a partire dal 20 Agosto 2020. 

Il gioco segue la volpe protagonista nel suo viaggio attraverso più di 100 livelli in diversi ambienti, e ad ogni sfida in stile Puzzle-Bubble deve liberare animali e piante intrappolate. Avanzando nel gioco, il giocatore potrà non solo divertirsi ma anche scoprire informazioni importanti sulla salvaguardia dell’ambiente e contribuire ad una raccolta fondi per il progetto Tartalove di Legambiente.

Tartalove è la campagna di adozione simbolica delle tartarughe marine curate nei centri di recupero di Legambiente, che dà voce alle migliaia di esemplari della specie Caretta caretta che nel mar Mediterraneo rischiano l’estinzione a causa dell’attività umane.

I giocatori infatti potranno decidere di visualizzare della pubblicità ottenendo delle ricompense in cambio, oppure acquistare monete o personaggi sbloccabili, facendo delle vere e proprie donazioni all’interno dell’app.

I fondi così raccolti verranno destinati totalmente in beneficenza, grazie alla partnership con Legambiente, per sostenere ilprogetto Tartalove (www.tartalove.it/).

Charitainment: come vincere la sfida del fare del bene divertendosi?
La vera sfida è rendere divertente la beneficenza e appassionante la sensibilizzazione ambientale. Come riuscirci? È qui che entra in gioco la Gamification, tecnica di marketing molto cara alle aziende. All’interno dell’app verranno mostrati messaggi creati dal team di Tartalove per sensibilizzare l’utente sulle tematiche ambientali.

Per incentivare la visione concentrata sono previste delle ricompense in-game per chi visualizza i messaggi. In questo modo la lettura di contenuti informativi diventa una vera e propria forma di intrattenimento per l’utente.

Un progetto sostenuto dagli influencer della rete al motto ​ Salviamo il mondo partita dopo partita”
Diversi influencer hanno deciso di mettere la faccia a sostengo del progetto, facendosi promotori del messaggio di divertimento e beneficenza che promuove. Saranno i primi a giocarci e a raccontare ai propri follower la straordinaria possibilità di fare del bene mentre si gioca con il proprio smartphone

D’altronde lo slogan delle studio è ”Salviamo il mondo partita dopo partita!”, quindi non rimane altro che prenotare gratuitamente il gioco e aspettare il 20 Agosto per prendere parte alla rivoluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *